Riviera Maya o Baja California, Cuba o Barbados, un viaggio in Messico e ai Caraibi non delude mai

Su Messico e Caraibi spira una sapienza oziante e pigra, da siesta perenne, non disposta a smuoversi che per danzare a ritmo di rumba, calando il tramonto. Incorniciato dai portici barocchi, l’azzurro crudo della controra acceca di luce radente, arida, palesa lo spirito antico di genti avvezze al torpore meridiano. Eppure una vacanza in questo paradiso tropicale pullula di svaghi e opportunità.

Sarebbe arduo scinderli in rigidi compartimenti: i più meravigliosi siti archeologici precolombiani, siano quelli Maya, che costellano l’intero corridoio mesoamericano, o di Toltechi e Aztechi, prettamente messicani, celano i loro tesori nel folto scuro, vociante, di giungle vergini.

I centri storici coloniali riverberano, sulle muraglie scalcinate, lo scintillio trasparente delle onde, tanto lungo le coste insulari e continentali bagnate dal Mar dei Caraibi, quanto in Baja California, nel cui golfo l’Atlantico prende il nome di Mar di Cortez, definito dall’illustre oceanografo Jacques-Yves Cousteau “l’acquario del mondo” per la strabordante fauna equorea; al relax balneare giornaliero che regalano le spiagge da sogno di Antigua o Barbados, delle Bahamas o di Saint Lucia, s’alterna la movida serale, suadente e irresistibile. Qui, dove la scoperta involontaria di Colombo rivoluzionò non solo la cartografia, ma il destino dei popoli, dall’incontro tra sostrato nativo e conquistadores germogliò la primitiva civiltà latinoamericana.
A seguito, le ondate di schiavi africani originarono, nelle isole caraibiche, una cultura creola presto pervenuta a un’autonoma coscienza delle proprie radici, rivendicate tenendosi fedele a tradizioni religiose, musicali, culinarie. Imbiondano, s’ammorbidiscono, divengono cubane, dominicane, giamaicane. Come a dire serene e spensierate. Il dono di un viaggio in Messico e ai Caraibi.

PAESI

Messico,  Repubblica Dominicana, Turks e Caicos, Grenada, Anguilla, Antigua, Bahamas

FOCUS ON

Abitanti: 138,7 milioni
Estensione: 2 milioni km²

SITI PATRIMONIO UNESCO DA NON PERDERE

• Sito archeologico Maya di Chichén Itzá (Messico)
• Sito archeologico Maya di Uxmal (Messico)
• Città coloniale fortificata di Campeche (Messico)
• Città coloniale di Santo Domingo (Repubblica Dominicana)
• Cantieri navali coloniali di Antigua (Antigua)

LO SAI CHE?
  • Nello Yucatan si trova il più esteso reticolo mondiale di caverne sotterranee, lungo 340 km
  • Le acque antistanti Cancun ospitano il MSA (Museo Subacquacuatico de Arte), il più grande museo sottomarino al mondo, che conta 485 statue
  • I Caraibi sono formati da oltre 7.000 isole