Viaggi e tour in America Latina, dall’Equatore alla Terra del Fuoco

 

L’Amazzonia, viluppo tropicale di oltre 6 milioni di kmq, foresta più ampia e ricca di biodiversità al mondo, e Atacama, il deserto più arido del pianeta, assetato e marziano. Questi sono gli estremi tra cui il Sud America sfoggia i propri multiformi volti.

Nel mezzo s’alternano paesaggi dal valore ambientale unico: i Llanos, reticolo acquitrinoso di savane e torbe, esteso per 300 mila kmq a cavallo di Venezuela e Colombia; i Lençóis Maranhenses, corrugata teoria di dune bianche che intessono un pellame grinzoso, fittamente increspato; la maestosa corona montana delle Ande, dove dimoravano le divinità incaiche; i crepitanti salar boliviani, dai bagliori insostenibili; le praterie steppiche delle pampas e gli altopiani ventosi della Patagonia; la Terra del Fuoco, dedalo di fiordi, ghiacciai e foreste australi, ultimo avamposto prima dell’Antartide. Solo per citarne alcuni. Non a caso la biologia moderna nacque qui, col periplo effettuato dal brigantino Beagle, che condusse il giovane Charles Darwin alle Galápagos, dove scoprì gli endemismi senza i quali non avrebbe concepito l’evoluzionismo.

Le peculiarità dell’America Latina eccedono l’ambito puramente naturale, trapassando nella cultura, si pensi alle stupefacenti, enigmatiche testimonianze dei popoli autoctoni, dalle linee di Nazca all’acropoli di Machu Picchu, oltre ai frutti generosi che spuntò, nel travaglio d’una fusione secolare, a tratti tragica, il mestizo postcoloniale, ad esempio le missioni gesuitiche, il barocco mineiro, fastoso e cadente, tradizioni musicali di fama universale, tango e samba, che includono anche cospicue influenze africane, una delle letterature più floride mai espresse, surrealista, passionale, dolente.

Come questo continente, percorso di differenze ma fortemente coeso, che odora d’una sensualità intensa, con toni di caffè e azalea, che vibra di amori e nostalgie, che parla quechua, spagnolo, portoghese, italiano, tedesco, continente antichissimo e fervido, giovane. Pronto a contagiare.

PAESI

Ecuador (incluse Galápagos), Colombia, Venezuela, Perù, Bolivia, Cile (inclusa Isola di Pasqua), Argentina, Uruguay, Brasile

FOCUS ON

Abitanti: 328,5 milioni
Estensione: 14,7 milioni km²

SITI PATRIMONIO UNESCO DA NON PERDERE

• Parco Nazionale di Rapa Nui (Cile)
• Isole Galápagos (Ecuador)
• Sito archeologico Machu Picchu (Perù)
• Città coloniale di Cusco (Perù)
• Arcipelago Fernando de Noronha (Brasile)
• Paesaggio carioca di Rio de Janeiro (Brasile)
• Parco Nazionale Los Glacieres (Argentina)
• Missioni gesuitiche del Guaraní (Argentina, Brasile)

LO SAI CHE?
  • Il Titicaca è il lago navigabile più alto del mondo, a oltre 3800 metri
  • Puerto Williams, sul canale di Beagle, nella Terra del Fuoco cilena, è la città più meridionale del mondo
  • La prima popolazione italiana all’estero per dimensioni vive in Argentina: 25 milioni di abitanti